^Back To Top

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5


contatti segreteria: Edi Borgianni - [email protected]  - Raffaele Faggiano - [email protected] - segui gli aggiornamenti sulla nostra pagina Facebook
Care/i,
il Governo intende portare l'attacco finale all'acqua e alla democrazia attraverso lo stravolgimento della legge sull'acqua e l'esplicita contraddizione dell'esito referendario attuata tramite il decreto Madia.

Diviene, dunque, opportuno fare pressione sui Parlamentari.  

Pertanto, nei giorni 17 e 18 marzo inviamo tutt* una mail ribadendo: "Giù le mani dall'acqua, il mio voto va rispettato!".
 
Di seguito il testo della mail che si propone di inviare ai parlamentari (in allegato gli indirizzi email).
 
Abbiamo pubblicato sul sito la notizia al seguente link "17-18 Marzo - Invia anche tu una mail ai parlamentari "Giù le mani dall'acqua, il mio voto va rispettato!", così da facilitarne la diffusione.
 
Attiviamoci tutte e tutti!

Un saluto.
Paolo
 
-------------------
 
Oggetto: "Giù le mani dall'acqua, il mio voto va rispettato!"
 
 

Gentile Parlamentare,

in questi giorni si sta sferrando un attacco decisivo all'esito del referendum 2011.

La maggioranza ha svuotato e stravolto l'impianto generale, oltre ai i principi essenziali, della proposta di legge sull'acqua pubblica.

Contemporaneamente, ha iniziato il suo iter il "Testo Unico sui servizi pubblici locali", decreto attuativo della Legge Madia n. 124/2015; un manifesto liberista, che prevede l’obbligo di gestione dei servizi pubblici locali a rete attraverso società per azioni, vieta la gestione pubblica tramite azienda speciale e ripristina l’”adeguatezza della remunerazione del capitale investito” nella composizione della tariffa, nell’esatta dicitura che 26 milioni di cittadini avevano abrogato.

Si tratta di un attacco senza precedenti all’acqua e alla democrazia.
 
Rivendico con forza che acqua e beni comuni non appartengono a nessuno.

Intendo ribadire che non mi rassegno a questo epilogo e mi troverai ancora un avolta nelle piazze con la stessa allegria, rabbia e determinazione, perchè:


GIU' LE MANI DALL'ACQUA, IL MIO VOTO VA RISPETTATO!
 
INDIETRO NON SI TORNA!
 
APPROVARE LA LEGGE D'INIZIATIVA POPOLARE SENZA STRAVOLGIMENTI
 
RITIRARE SUBITO IL DECRETO MADIA
Cordiali saluti.

........

 
 
 
--------------------------------------
 

P.S.: IMPORTANTE

PER EVITARE DI VEDERSI BLOCCATA LA PROPRIA CASELLA DI POSTA (CHE AL MASSIMO PUÒ INVIARE MAIL A CIRCA 500 DESTINATARI OGNI 24 ORE), SCEGLIETE SOLO UNO DEI GRUPPI DI INDIRIZZI IN ALLEGATO, ED UN SECONDO DA INVIARE NEL GIORNO SUCCESSIVO

PER FARE IN MODO CHE OGNI GIORNO SIANO COINVOLTI TUTT* LE/I PARLAMENTARI, SCEGLIAMO I GRUPPI A CASO E NON TUTT* IL PRIMO