E' indetto il referendum popolare !

Categoria: Italia Pubblicato: Mercoledì, 06 Aprile 2011 Stampa Email

 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visti gli articoli 75 e 87 della Costituzione;
  Vista  la  legge  25  maggio  1970,  n.  352,  recante  «Norme  sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa legislativa del popolo», e successive modificazioni;
  Vista la sentenza della Corte costituzionale n. 24 del  12  gennaio 2011, depositata in cancelleria il 26 gennaio 2011 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale - 4ª serie speciale - n. 5 del  28  gennaio  2011, con  la  quale  e'  stata  dichiarata  ammissibile  la  richiesta  di referendum  popolare  per  l'abrogazione  dell'art.  23-bis  (Servizi pubblici locali di rilevanza economica) del decreto-legge  25  giugno 2008,  n.  112,  recante  «Disposizioni  urgenti  per   lo   sviluppo economico, la semplificazione, la competitivita', la  stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria», convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008,  n.  133,  come  modificato
dall'art. 30, comma 26, della legge 23 luglio 2009,  n.  99,  recante «Disposizioni  per  lo  sviluppo  e  l'internazionalizzazione   delle imprese,  nonche'  in  materia  di  energia»,  e  dall'art.  15   del decreto-legge  25  settembre  2009,  n.  135,  recante  «Disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari e per l'esecuzione di
sentenze  della  Corte  di  giustizia   delle   Comunita'   europee», convertito, con modificazioni, dalla legge 20 novembre 2009, n.  166, nel testo risultante a seguito della sentenza n. 325 del  2010  della Corte costituzionale,  in  materia  di  modalita'  di  affidamento  e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica;
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,  adottata  nella riunione del 23 marzo 2011;   Sulla proposta  del  Presidente  del  Consiglio  dei  Ministri,  di
concerto con i Ministri dell'interno e della giustizia;

                                Emana


                        il seguente decreto:

  E' indetto  il  referendum  popolare  per  l'abrogazione  dell'art. 23-bis  (Servizi  pubblici  locali  di   rilevanza   economica)   del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, recante  «Disposizioni  urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitivita',  la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria»,
convertito, con modificazioni, dalla legge 6  agosto  2008,  n.  133, come modificato dall'art. 30, comma 26, della legge 23  luglio  2009, n.    99,    recante    «Disposizioni    per    lo     sviluppo     e l'internazionalizzazione  delle  imprese,  nonche'  in   materia   di energia», e dall'art. 15 del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 135, recante «Disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari
e per  l'esecuzione  di  sentenze  della  Corte  di  giustizia  delle Comunita' europee», convertito, con  modificazioni,  dalla  legge  20 novembre 2009, n. 166, nel testo risultante a seguito della  sentenza n. 325 del 2010 della Corte costituzionale.
  I relativi comizi sono convocati  per  il  giorno  di  domenica  12 giugno 2011, con  prosecuzione  delle  operazioni  di  votazione  nel giorno di lunedi' 13 giugno 2011.
  Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
    Dato a Roma, addi' 23 marzo 2011

                             NAPOLITANO


                                Berlusconi, Presidente del  Consiglio
                                dei Ministri

                                Maroni, Ministro dell'interno

                                Alfano, Ministro della giustizia 


Visite: 1078
0
0
0
s2smodern
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta