Il comitato scrive ai sindaci della provincia

Categoria: Como provincia Pubblicato: Lunedì, 26 Marzo 2012

Egregi Sindaci dei comuni provincia di Como

Egregi Consiglieri Provinciali di Como

Spett.le Consiglio di Amministrazione

Ufficio d’Ambito di Como 

Oggetto: affidamento della gestione del servizio idrico integrato nell’ATO di Como. 

La Legge Regionale n. 26/2003 e s.m.i. ha stabilito che per la gestione del servizio idrico integrato debba esserci un unico gestore per tutto il territorio di ogni ATO.

L’Assemblea del Consorzio dei Comuni dell’ATO di Como del 19 ottobre 2011,  in considerazione dell’esito dei referendum sui servizi pubblici, dal quale è emersa l’esigenza di garantire tanto il controllo quanto la gestione pubblica del servizio senza che abbia fini di lucro e con l’unico scopo del miglioramento del servizio affidato, ha ritenuto che l’affidamento diretto in house  possa essere la risposta più idonea alle esigenze del territorio.

Successivamente, il 20 dicembre 2011, anche il Consiglio Provinciale ha deliberato per la gestione in house del SII.

Del passaggio dall’attuale molteplicità di gestori sparsi sul territorio comasco a un unico gestore, nella forma dell’in house,  se ne occuperà anche il neo costituito Ufficio d’Ambito.

Il Comitato Provinciale Comasco per l’Acqua Pubblica ritiene che la decisione da Voi assunta, per l’affidamento diretto ad un unico gestore pubblico, si debba concretizzare in tempi celeri e con trasparenza. Vi chiediamo che tutto il processo decisionale all'interno dei tre organismi (Conferenza dei Comuni, Consiglio Provinciale, Ufficio d’Ambito) avvenga attraverso un percorso partecipativo che coinvolga la cittadinanza, che preveda un’informazione puntuale e momenti di confronto diretto con i cittadini e le forme di aggregazione della società civile, anche attraverso audizioni e assemblee pubbliche. A tale scopo il nostro Comitato chiede di essere consultato prima dell’assunzione delle relative decisioni.

Rimanendo in attesa di vostre comunicazioni,  porgiamo distinti saluti.

 

Mascetti traccia un sommario del lavoro svolto dall’Ato

Categoria: Como provincia Pubblicato: Domenica, 04 Marzo 2012

Un’attività positiva per il commissario straordinario, con un incremento degli interventi sulla fognatura e la depurazione, per adeguarsi alla normativa europea, l’approvazione del Piano d’ambito e la gestione pubblica dell’acqua, che passa il testimone all’Azienda speciale presieduta da Bruni
 
Pubblichiamo per intero la lettera del commissario straordinario Paolo Mascetti:
 
«Come è noto nel corso del 2012 si è concretizzato lo scioglimento del Consorzio dell’Autorità Territoriale Ottimale della Provincia di Como, composto da tutti i Comuni della Provincia, le cui competenze sono confluite nella costituenda azienda speciale della Provincia denominata ufficio d’Ambito (come previsto dalla L.R. 21/2010).
 
Si è concluso così un nuovo ciclo di attività e funzioni svolte direttamente dai Comuni  che hanno portato al raggiungimento e alla condivisione di quale debba essere il ruolo dei Comuni e quali debbano essere le garanzie che il servizio deve essere in grado di  fornire al cittadino.

Leggi tutto: Mascetti traccia un sommario del lavoro svolto dall’Ato

Marco Bersani - Il tuo voto al Referendum del 12-13 giugno è rispettato? L'acqua rimarrà pubblica?

Categoria: Como provincia Pubblicato: Mercoledì, 18 Gennaio 2012

 

 

 

{audio}http://www.archive.org/download/17012012MarcoBersaniALomazzo/17012012MarcoBersaniALomazzo.mp3{/audio}

novità in provincia di Como

Categoria: Como provincia Pubblicato: Giovedì, 03 Novembre 2011

L’assemblea, del 24 ottobre 2011, del consorzio dei comuni della provincia di Como ha deciso di costituire un’unica società, a capitale interamente pubblico, che gestirà l’intero servizio integrato della provincia di Como (compreso il comune di Como): captazione, depurazione, fognatura.

Il risultato del referendum ha influito in modo determinante sulla scelta dell’affidamento in house del servizio idrico integrato.

I rappresentanti dei comuni, in considerazione sia dell’abrogazione dell’art. 23 bis sia del risultato referendario in merito alla “renumerazione del capitale investito”, hanno ritenuto che l’affidamento diretto in house possa essere la risposta più idonea alle esigenze del territorio (come si legge nella bozza di delibera approvata).

Continua, intanto, il processo che porterà alla costituzione dell’Ufficio d’Ambito a Como, infatti la convenzione tra la Provincia e il consorzio dei comuni scadrà il 31/12/2011.

Sarà, quindi, l’Ufficio d’Ambito ad affiderà la gestione in house alla società unica.

Attualmente il SII è gestito in provincia, con esclusione di Acsm-Agam, da 24 società a capitale interamente pubblico.

Con l’ufficio d’ambito i comuni saranno espropriati dalle competenze dirette in materia di servizio idrico integrato e anche i cittadini si vedrebbero esclusi dalla possibilità di conoscere e presenziare alle assemblee in cui vengono discusse e votate le decisioni sull’acqua, considerato che le riunioni dell’ufficio d’ambito non sono pubbliche (a differenza delle assemblee dell’A.A.T.O.).

I comuni non contrastano la costituzione dell’ufficio d’ambito probabilmente per tema del commissariamento ma in tutta la Lombardia poche province hanno creato l’azienda speciale voluta dalla regione.

Ma come partirà questa nuova via di una gestione completamente pubblica (anche se tramite una società di capitale)?

Con trasparenza, con la partecipazione dei cittadini, dei comitati che hanno voluto il cambiamento “epocale”? Con il voto al referendum i cittadini hanno dimostrato di volere essere partecipi delle scelte in tema di acqua.

Il comitato di Como per l’acqua pubblica e i cittadini dovranno essere partecipi della costituzione sia dell’ufficio d’ambito sia dell’unica società che gestirà il ciclo dell’acqua.

Dovrà essere reso pubblico (e partecipato) il percorso che l’ufficio d’ambito seguirà per la costituzione dell’unica società, rispettando così lo spirito del referendum.

Il Comitato Provinciale Comasco Acqua Pubblica dovrà essere parte attiva per ottenere un percorso partecipato e trasparente.

Edi Borgianni

Comitato Provinciale Comasco Acqua Pubblica

In provincia di Como si programma una nuova gestione pubblica

Categoria: Como provincia Pubblicato: Sabato, 29 Ottobre 2011

La gestione del servizio idrico in provincia

Categoria: Como provincia Pubblicato: Lunedì, 03 Ottobre 2011

 {audio}http://www.archive.org/download/11112011LaGestioneDelServizioIdricoInProvinciaDiComo/11112011LaGestioneDelServizioIdricoInProvinciaDiComo.mp3{/audio}


un altro buon risultato: costituzione Ufficio d'Ambi

Categoria: Como provincia Pubblicato: Giovedì, 14 Luglio 2011

Come avrete già saputo il giorno 28 giugno l’assemblea dell’ATO (composta dai sindaci aderente all’ATO) ha votato per la proroga del Consorzio al 30 ottobre 2011, questo vuol dire che fino a quella data è sospesa l’approvazione dell’atto costitutivo dell’Ufficio d’Ambito (organismo previsto in sostituzione dell'assemblea dell'ATO, trasformata in semplice organo consultivo)

Leggi tutto: un altro buon risultato: costituzione Ufficio d'Ambi

padre ALEX ZANOTELLI - "Un mondo diverso è possibile"

Categoria: Como provincia Pubblicato: Sabato, 09 Luglio 2011

07 Luglio 2011 - ore 21.00 - P. ALEX ZANOTELLI - "Un mondo diverso è possibile"
Presso Area Feste Parco Guffanti - Mozzate (CO)

download video flv

altri video su AltraComo.it

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.